Circolare 758 - Attivazione servizio PagoPA

Facendo seguito alla Circolare Prot. n. 542 del 14/01/2021 si comunicano le modalità per il versamento del contributo volontario e delle tasse di iscrizione e frequenza, queste ultime previste per l’iscrizione alle classi 4^ e 5^.
Come previsto dal D. L. n. 135 del 14/12/2018, n° 135, legge di conversione n. 12 del 11/02/2019, tutte le Pubbliche Amministrazioni devono aderire al sistema “pagoPA” per ogni tipo di pagamento ricevuto da parte degli utenti dei propri servizi.
Il sistema “pagoPA” nasce per dare la possibilità a cittadini e imprese di effettuare qualsiasi pagamento verso le Pubbliche Amministrazioni ed i gestori di servizi di pubblica utilità in modalità elettronica, permettendo loro di scegliere liberamente il prestatore di servizi di pagamento (es. banca, istituto di moneta elettronica), lo strumento di pagamento (es. addebito in conto corrente, carta di credito, bollettino postale elettronico) e il canale (es. conto web, ATM, mobile) preferito.
Il nostro Istituto scolastico mette a disposizione un modulo integrato all’interno del portale Argo Registro elettronico nell’Area riservata alle Famiglie in grado di gestire questo nuovo flusso di pagamento a favore dell’istituto scolastico in maniera comoda ed efficace.
La guida allegata dettaglia la possibilità di eseguire un pagamento immediato oppure stampare un Avviso di pagamento per effettuare, in una fase successiva tramite ricevitoria o ufficio postale, i versamenti richiesti dall’Istituto, a titolo esemplificativo:
1. Contributi volontari di iscrizione
2. Versamenti per viaggi di istruzione
3. Partecipazione a progetti per i quali è richiesto un contributo alle famiglie ecc…
Consente inoltre alla famiglia, in tempo reale, di verificare la situazione dei pagamenti non ancora effettuati, mettendo sempre a disposizione le Ricevute Telematiche.
Si precisa invece che NON È POSSIBILE procedere tramite questo strumento al versamento delle TASSE SCOLASTICHE ERARIALI, che sono previste solo per l’iscrizione alle classi quarta e quinta.
A tal proposito, l'articolo 4-quater, comma 1, del decreto legge 30 aprile 2019, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58, ha esteso, per il pagamento delle tasse scolastiche, la
possibilità di effettuare il versamento unitario e la compensazione tramite il modello F24. Al fine di agevolare le famiglie si allega alla presente un fac simile di modello F24.
Si precisa che nella sezione “Contribuente” del modello F24 sono indicati:
 nel campo “Codice fiscale”, il codice fiscale dello studente cui si riferisce il versamento delle tasse scolastiche;
 nel campo “Codice fiscale del coobbligato, erede, genitore, tutore o curatore fallimentare”, l’eventuale codice fiscale del genitore/tutore/amministratore di sostegno che effettua il versamento
In alternativa la tassa di iscrizione e frequenza può essere versata sul c.c.p. n. 1016 intestato all'Agenzia delle Entrate - Centro Operativo di Pescara, utilizzando il bollettino presso gli uffici postali oppure attraverso bonifico bancario: Agenzia delle Entrate - Centro operativo di Pescara - Tasse scolastiche- IBAN: IT45 R 0760103200 000000001016
Si precisa, infine, che l’esonero dal pagamento delle tasse scolastiche erariali può essere consentito per merito, (viene concesso in caso di promozione con la media di voti pari o superiore agli 8/10; nella media dei voti si computa il voto di condotta che non deve essere inferiore a 8/10) e non spetta in caso di alunni ripetenti. La media è riferita allo scrutinio finale dell’a.s. 2020/21. Può, inoltre, essere concesso, per reddito, agli studenti appartenenti a nuclei familiari il cui valore ISEE è pari o inferiore a 20.000,00 euro. Il beneficio dell’esonero è riconosciuto su istanza di parte, alla quale deve essere allegata l’attestazione ISEE in corso di validità e riferita all’anno solare 2020.