Noi siamo i “cigni neri“ Abbiamo inventato il futuro

small_articolo%20ripresa%20post%20covid%
cliccare sull'immagine per allargare

Federica Calabrese (Scaruffi-Levi-Tricolore)

«Noi siamo i “cigni neri“ Abbiamo inventato il futuro»
Siamo proprio noi, la «gioventù bruciata« del XXI secolo, che con la collaborazione di insegnanti e presidi sta costruendo ormai da diverse settimane la famosa didattica a distanza.
Chi se lo sarebbe mai aspettato? Mi ricordo che alla prima lezione avevo tanta paura, perché non mi adatto facilmente ai cambiamenti e questo è uno di quelli grandi. Ma con il passare dei giorni, ho imparato ad apprezzare la scuola on line. Trascorrere la mattinata in compagnia di professori e compagni di classe rende la mia intera giornata più produttiva: penso che le classi virtuali siano un’utile alternativa alle lezioni in aula, anche perché è l’unico modo che
abbiamo per portare avanti gli studi, e di certo non vi rinunciamo. Forse è per questo nostro coraggio che siamo stati definiti i «cigni neri« di oggi: le innovazioni che stiamo sperimentando saranno il punto di partenza per un nuovo modo di vivere la scuola anche quando ritorneremo in aula. Questa è un’occasione per scoprirsi e scoprire. Come ha scritto
Mariangela Gualtieri nella poesia «Nove marzo duemilaventi»: «C’è dell’oro in questo tempo strano».
Federica Calabrese, 4F, Istituto Scaruffi-Levi-Tricolore